Come Sostituire un Sifone

Molto spesso, per comodità (o talvolta anche per noia o per incapacità) si chiama l’idraulico per effettuare questa operazione, che richiede al massimo trenta minuti del proprio tempo e non mostra alcuna difficoltà inarrivabile. Se dovessi scegliere di farlo da te, ecco come intervenire in modo veloce.

Il lavello può avere una o due vasche, le quali scaricano i liquidi attraverso dei tubi che passano per il punto centrale, che è il sifone, per poi finire in un altro tubo di scarico. Il sifone fa un pò da miscelatore dei liquidi da scaricare. Nella maggior parte dei casi tubi e sifone sono in plastica.

Per prima cosa, in fase di acquisto in una qualsiasi ferramenta o idraulica, stai attento che nella confezione vi siano tutte le guarnizioni per i tubi, sono fondamentali e fornisci al venditore la misura dei tubi che ti occorre, che si misura in pollici, oppure porta un pezzo del vecchio tubo in modo da fargli capire il diametro. Posiziona un secchio sotto il lavello, meglio se basso, in modo che riesci a lavorare.

Smonta tutti i pezzi del vecchio sifone e tutti i tubi, tranne quello che entra nel muro (quello è lo scarico finale). A questo punto tutta l’acqua sarà caduta nel secchio, quindi puoi toglierlo e lavorare più libero, stando però attento a non aprire la fontana prima di montare il nuovo sifone. Ora dovresti seguire le istruzioni della tua confezione per il montaggio e laddove non vi sono il senso è quello di montare dei tubi che partano dagli scarichi delle vasche e passino per un tubo centrale che versa nel sifone e dal sifone bisogna passare nel tubo di scarico. Nel montaggio stai attento a non mancare mai le guarnizioni nei raccordi tra un tubo ed un’altro. Rimetti il secchio sotto, apri la fontana e controlla se vi sono eventuali perdite.

Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published. Name and email are required