Come Coltivare la Clivia

La clivia è una pianta che proviene dal Sudafrica ed appartiene al genere delle amaryllidaceae. Si presenta con lunghe foglie dal colore verde scuro, carnose e rigate e durante il periodo primaverile produce dei bellissimi fiori arancioni e gialli a campana.

La clivia va tenuta in vaso; se si abita in zone dal clima mite, la si può coltivare anche all’aperto, ma in punti piuttosto riparati, poichè la temperatura ideale si aggira intorno ai ventidue o ventiquattro gradi. Per favorire la nascita del fiore però è necessario, in inverno, tenere la clivia per un paio di mesi ad una temperatura di sedici o diciotto gradi, facendo attenzione a non scendere al di sotto dei dieci gradi.

Queste piante hanno bisogno di essere irrigate nel periodo che va da marzo a settembre frequentemente ma non in modo eccessivo, mentre nella stagione fredda occorre diminuire il numero di innaffiature. Per garantire una buona fioritura è bene somministrare ogni quindi o venti giorni del fertilizzante liquido apposito.

Risulta essere consigliabile rinvasare la clivia dopo ogni fioritura. Durante il primo anno il vaso deve avere un diametro che va dai quattordici ai sedici centimetri, nel secondo anno dai diciotto ai venti, mentre nel terzo dai ventisei ai trenta centimetri. Il terreno ideale è un buon terriccio bilanciato. Attenzione agli attacchi da parte della cocciniglia che spesso si nasconde alla base del fogliame.

Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published. Name and email are required