Come Scegliere Gemme da Comprare

Le tre gemme più famose a parte il diamante, zaffiri, rubini e smeraldi, hanno tipicamente alcune tracce o inclusioni minerali. Le gemme totalmente pure sono rare, costose e difficili da trovare ma non preoccupatevi troppo: l’industria gioielliera considera desiderabili anche le gemme con alcune inclusioni.

Smeraldi
Il colore degli smeraldi va dal giallo-verde al blu-verde. Le pietre di maggiore valore sono tutte verdi. Considerata la pietra di chi è nato nel mese di Maggio, lo smeraldo è anche la pietra simbolo del 20°, 35° e 55° anniversario di matrimonio. Gli smeraldi si prestano a elaborate incisioni e iscrizioni, per via della loro struttura.

Rubini
Considerati tradizionalmente le gemme più preziose, i rubini sono la pietra di chi è nato nel mese di Luglio e rappresentano il 15° e 40° anniversario. I colori dei rubini variano dal rosso-arancione al rosso-viola.

Zaffiri
Gli zaffiri rappresentano le pietre di Settembre e il 5° e 45° anniversario di matrimonio.
I colori vanno dal blu-verde al blu-viola, ma gli zaffiri esistono in una varietà di colori: trasparente, bianco, giallo, arancione, rosa, marrone e nero. Rubini, smeraldi e zaffiri in genere vengono trattati per esaltare il colore e nascondere piccole imperfezioni. L’industria gioielliera considera il trattamento di queste tre gemme una pratica standard.

Trattamenti
Con olio e resina: gemme come smeraldi e rubini sono spesso trattate con oli e resine. Il tempo e l’eccessivo calore possono causare delle rotture, e in questo caso le gemme richiederanno la riparazione da parte di un professionista.
Con il calore: zaffiri e rubini vengono spesso trattati con il calore. Questo processo esalta il colore in modo permanente, senza alterare la struttura della pietra.
Chimico: meno spesso, le gemme possono essere trattate con cobalto, berillio o altri elementi per far sembrare il colore più intenso. Tuttavia, il colore apparirà più intenso solo in superficie e raschiando leggermente si vedrà il vero colore al di sotto.

Colore
Quando acquistate delle gemme, fate molta attenzione al colore. A differenza dei diamanti, le gemme hanno diversa densità, il che rende la valutazione del peso in carati meno utile rispetto a una misura accurata delle dimensioni (per determinare il diametro, la lunghezza e la larghezza misurate in millimetri). In altre parole, una gemma più leggera che abbia un unico colore può avere un valore superiore a quello di una gemma più pesante. Inoltre, il colore può mascherare le inclusioni più di quanto non succeda con i diamanti.

Dovreste controllare questi tre aspetti del colore
Colore di fondo: è una pietra che ha un colore unico. Quasi tutte le gemme hanno alcune sfumature di colore, ma quelle più preziose presentano una tinta unica: rubini rossi, smeraldi verdi e zaffiri blu o rosa.
Tono: il tono è la profondità del colore di una gemma, dal trasparente al nero. Il tono è descritto come una scala che si estende dal chiaro all’intermedio al tono più scuro. Le pietre più preziose hanno un tono tra medio-chiaro e medio-scuro.
Saturazione: la saturazione è la purezza del colore della gemma. Una gemma senza sfumature grigie o marroni ha una buona saturazione e vale più di una gemma con minore saturazione. Spesso la saturazione è determinata dal taglio di una gemma. Un taglio di alta qualità produrrà un colore uniforme e renderà meno evidenti le inclusioni. Gemme dai colori profondi e saturi hanno un aspetto migliore e valgono di più se il taglio viene effettuato in modo da rendere il colore luminoso e consistente. Una pietra con minore saturazione dovrebbe avere un taglio più profondo per far entrare più luce all’interno della pietra, in modo che risplenda. Anche la simmetria (l’equilibrio delle facce della gemma) e la levigatura (che rende liscia la superficie della gemma) influenzano la brillantezza della pietra e possono aumentarne o diminuirne il valore.

Molto interessante.

Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published. Name and email are required